CARTA DEI VALORI DEI MAKER

Tra marzo e maggio i fablab emiliano-romagnoli hanno lavorato con esperti di design thinking e co-progettazione per realizzare una Carta dei Valori targata Rete Mak-ER. Obiettivo del documento è quello di esplicitare i valori identitari della rete e l’offerta potenziale di servizi e prodotti dei fablab aderenti, facilitando le collaborazioni con il territorio e in particolare le imprese.

CARTA DEI VALORI DEI MAK-ER


La definizione della Carta è stata sviluppata attraverso un’attività di co-design organizzata da Aster in collaborazione con la società Antreem, startup imolese specializzata in design dei servizi, sviluppo e comunicazione.
I fablab aderenti alla Rete sono stati coinvolti in due workshop intensivi che hanno permesso di far emergere, da un lato, i valori che sono alla base delle attività e dell’operato di questi laboratori e, dall’altro, il tipo di offerta di prodotti e di servizi che, sulla base di questi valori identitari, la rete è in grado di proporre a una molteplicità di attori sul territorio composta da: realtà produttive private, enti pubblici, istituti di formazione, fondazioni, cittadini o singoli professionisti, lavoratori autonomi e startup.L’emersione dei valori ha preso l’avvio dall’individuazione delle caratteristiche intrinseche dei fablab di Mak-ER, luoghi di contaminazione sperimentazione dove la creatività è il principale innesco dei processi di innovazione, ma anche nodi di una rete, prima di tutto globale, in grado di connettere community distribuite e facilitare lo sviluppo di un ecosistema allargato a sostegno di processi di Open Innovation.Le attività che queste strutture propongono sul territorio sono state quindi raggruppate, a partire anche dai valori individuati, in quattro macro gruppi:

  • formazione (workshop, coaching, scouting di competenze, team building, …)
  • sviluppo progetti (problem setting & solving, co-design e ideazione di prodotti e servizi)
  • produzione in piccole serie e personalizzazione (anche prototipazione)
  • spazio eventi (coworking, spazi di comunicazione e promozione)

La presentazione pubblica della Carta è stata organizzata all’interno di R2B 2017.In questa occasione, non solo la Carta è stata distribuita ai partecipanti alla manifestazione, ma è anche stata la linea guida di riferimento nell’ambito di specifici incontri b2b organizzati tra i fablab della rete e scuole e imprese del territorio regionale, intercettati grazie alla collaborazione delle Area S3 dell’Emilia-Romagna (per le scuole) e di CNA Innovazione (per le imprese).

Rispondi